martedì 30 settembre 2014

COLLABORAZIONE SPROUT, LA MATITA CHE SI TRASFORMA IN PIANTA

E se invece di gettare via i mozziconi di matita potessi piantarli, farli crescere e diventare qualcosa di delizioso, bello e divertente?
Questa è la domanda che si sono posti gli ideatori della matita Sprout.
Ecco la matita che mi hanno gentilmente inviato:


Sprout sembra una semplice matita, come ce ne sono molte in commercio. Sembra appunto. In realtà Sprout è una matita molto speciale con la capacità di nascere nuovamente sotto però nuovi vesti. Infatti Sprout può dare vita ad una pianta. O meglio a 12 diversi tipi di piante a seconda della matita che si sceglie (basilico, coriandolo, aneto, menta, rosmarino, salvia, timo, pomodoro giligia, pepe verde, calendula, non-ti-scordar-di-me)


Sprout è una matita di alta qualità in legno di cedro con all’estremità una capsula contente dei semi che si attivano con l’acqua. Una volta piantata la capsula, esposta all’umidità, inizia a degradarsi liberando nella terra i semi. Innaffiandola regolarmente ed assicurandoci che il vaso riceva molta luce solare, nel giro di 2-3 settimane inizierà la germogliazione e dopo 4-5 settimane la pianta sarà pronta per essere utilizzata in cucina.
Sprout non contiene piombo! Dunque non si corre alcun rischio nel piantare o mangiare le erbe. Il materiale per la scrittura è grafite e argilla che, essendo naturali, non rappresentano alcun rischio.



Guarda il video su YouTube: https://www.youtube.com/watch?v=zFgFAW9qj9c
Sprout è stata nominata Miglior Prodotto Eco-Friendly del 2013 dalla Global Procurement Promotional Organization – IGC.

Informandomi sul loro sito ho potuto felicemente constatare che sono alla ricerca di soluzioni che possono sempre più ridurre l’impatto ambientale del loro prodotto. Tra cui:
  • Le loro matite vengono prodotte negli USA. Questa non è la miglior soluzione per l’ambiente, dato che è necessario trasportare le matite dagli USA all’Europa. Stanno lavorando sulle possibili soluzioni a questa sfida.
  • Anche dopo aver usato e piantato la tua matita, ne resterà un piccolo mozzicone. Questo mozzicone è non–tossico al 100%, ma vogliono andare oltre e trovare idee su come questo possa essere utile.
Trovo nella semplicità di questa idea un prodotto geniale con un messaggio molto importante per la salvaguardia dell’ambiente: perché buttare via qualcosa quando si può farla rinascere in qualcosa di nuovo?!


Per informazioni visitate il loro sito:


E Voi l'avete utilizzata e poi piantata? 
F.